Lettera al Direttore del Giornale di Brescia

Gent.mo Direttore “Giornale di Brescia”

Ho letto l’articolo apparso sul quotidiano del 5/6 a pag. 16 e 17 una serie di articoli sullo stato di erogazione delle prestazioni in questo periodo definito di “postpandemia” anche se di fatto resta significativo il numero dei ricoveri per il COVID-19 sia nei reparti ordinari sia nelle terapie intensive.
Vorrei ricordare che si deve considerare per le prestazioni non urgenti e di minore priorità medica/assistenziale (che sono la stragrande maggioranza) l’opportunità di differire i tempi per consentire al personale la fruizione di diritti contrattuali sanciti costituzionalmente tipo i periodi di riposo e le ferie (anche accumulate nel 2021) specie dopo l’intensa attività di questi ultimi due anni.
Non ritengo quindi possibile estendere a tutti i settori e a tutte le tipologie di prestazione le decisioni di Regione Lombardia di attuare stretti programmi di recupero dell’attività che, a nostro avviso, possono trovare spazi temporali più differiti.
Si deve considerare, inoltre, il permanere di una cronica significativa carenza di personale tale che non consente sovente l’utilizzo dei riposi settimanali e i recuperi dopo i turni notturni e festivi specie se si vuole mantenere o peggio incrementare l’ offerta in molte discipline mediche.
Si coglie l’occasione per precisare che la carenza di personale medico (e non solo) si accompagna inevitabilmente ad una carenza di servizi sia in regime di ricovero (per carenza di letti) sia ambulatoriali ospedaliero: queste carenze non trovano soluzione nel PNRR predisposto per un potenziamento prevalente della Medicina Territoriale e Generale di cui c’è comunque necessità.
Anche i rimedi tecnologici/informatici (vedi telemedicina, ecc…) danno soluzioni solo parziali alla carente offerta di servizi e prestazioni in quanto non sempre graditi ai malati e soprattutto penalizzanti di un corretto rapporto medico/paziente che resta alla base di un buon servizio sanitario universalistico come quello italiano.

Cordiali saluti.

Dott. Francesco Falsetti – Presidente UMI


Brescia, 7 giugno 2022

Leave A Comment