UNIONE   MEDICI   ITALIANI

03/02/2021 - Comitato Aziendale MG ATS BS
Relazione del 29.01.2021


di


 

COMITATO AZIENDALE MEDICINA GENERALE DEL 29/01/21 ATS BRESCIA

Si è svolto in data odierna il Comitato Aziendale per la MG con unico argomento all’ordine del giorno l’organizzazione per la vaccinazione COVID da parte dei MMG.

Presente tutto lo staff generale dell’ATS di Brescia con tutti i Direttori. Presenti inoltre i rappresentanti delle tre  ASST della provincia di Brescia (Desenzano, Chiari, Brescia) ed i rappresentanti delle organizzazioni sindacali (per Intesa Sindacale/Umi  Martire, Marino, Laudicina) ed il dottor Di Stefano in rappresentanza dell’Ordine dei Medici. Il direttore ATS Dott.  Sileo rende noto la carenza attuale dei vaccini che erano previsti in arrivo per cui al momento si può garantire solo la somministrazione della seconda dose ai sanitari interessati e quindi le fasi vaccinali previste verranno sicuramente spostate almeno di un mese in avanti. Riferisce inoltre che dopo un colloquio con la conferenza dei sindaci e le tre ASST si sono previste quattro modalità di organizzazione per la somministrazione dei vaccini sul territorio che vanno dalla effettuazione della prestazione nel singolo studio del medico di famiglia alla somministrazione presso grandi Hub organizzati dalle ASST. Inoltre verranno poi gestite anche varie postazioni sul territorio della provincia di Brescia con lorganizzazione delle ASST e dei comuni. A queste potranno aggiungersi, solo con loro organizzazione, le Cooperative presenti sul territorio ma senza nessun finanziamento che non sia quello previsto da AIR 2021. Dopo vivace discussione dei partecipanti viene evidenziato a nostro parere quanto segue:

  • Sicuramente ASST non hanno personale sanitario/amministrativo in eccedenza da mettere a disposizione dei MMG
  • Regione Lombardia al momento pare non incentivare minimamente la vaccinazione da parte dei medici medicina generale a parte quanto previsto dal recente  AIR  2021
  •  infine, considerazione molto importante, a fronte di nostra specifica richiesta, la responsabilità medico legale (per colpa grave) di eventuali  eventi avversi ricade solo ed unicamente sul medico vaccinatore il quale dovrà quindi avere unadeguata copertura assicurativa in tal senso. Considerate queste premesse ed il tipo di vaccino che verrà messo a disposizione,  occorrerà valutare molto bene che tipo di adesione dare per la partecipazione alla campagna vaccinale. Arriverà in settimana un questionario conoscitivo  in cui verrà chiesto ad ogni MMG in che modo intende partecipare sempre sperando che i vaccini arrivino nei tempi previsti.

 

Dr. Martire Dr. Laudicina

 




Allegati:


Links:





UMI - Unione Medici Italiani - P.Iva 03505850176 - C.F. 98082010178 - Tutti i diritti riservati - ©2021