UNIONE   MEDICI   ITALIANI

02/03/2020 - COMITATO A. MG di BRESCIA del 06.02.20
Sicurezza C.A.


di


COMITATO AZIENDALE ATS DI BS PER LA MG DEL 06 FEBBRAIO 2020

Presenti per ATS dr.ssa Fagandini, dr.ssa Elena Belli (nuova direttrice Cure Primarie) altri funzionari ATS e le OO.S (Martire per UMI)

Ho aperto la riunione facendo presente (la Direzione non ne era ancora al corrente) che la notte precedente nella sede della CA di Sarezzo c’era stata un incursione di una persona con tentativo di furto evitata per fortuna senza problemi (a parte la paura) per i colleghi in attività. Ho quindi richiesto maggiori sistemi di sicurezza a breve per le postazioni di guardia medica che compiono un’attività altamente a rischio. Ci è stato assicurato che il problema verrà considerato attentamente con correttivi maggiori per i sistemi di sicurezza. Seguiremo la problematica ma invitiamo le varie sedi a far pervenire in Direzione Cure Primarie le segnalazioni ritenute opportune,

-Al primo punto poi vengono presentati da ATS i dati con relative considerazioni riferiti al fumo e BMI relativi al Governo Clinico 2009/2018. Ne prendiamo atto.

-Al secondo punto viene presentato il nuovo portale di ATS (SDG) che è quello già stato  utilizzato di recente per il trasferimento dati del GC ed in futuro dovrebbe rappresentare il portale di comunicazione informatico tra MMG-ATS. Saranno fatte nel quadro della formazione 2020 una o due riunioni generali (con ECM)  per spiegarne i contenuti e quattro riunioni (due ore ognuna) a piccoli gruppi sul territorio (8 ECM) con MMG tutor preformati. Quindi verrà richiesto a breve ai MMG  chi vorrà fare da tutor seguendo questo corso preparatorio (con ECM).

-Al terzo punto viene presentato il programma dei corsi di formazione per l’anno 2020 concordato... solo  con le altre OO.SS (non con INTESA/UMI) già da tempo. Con tali corsi, che verranno replicati anche sui vari territori delle ASST con specialisti locali, si vuole dare l’offerta totale del 70% di ECM e 40 ore da effettuare secondo Art. 20 ACN 2009.

Chiedo (senza appoggio delle altre OO.SS), come avveniva negli anni pregressi, se anche altro tipo di formazione come il  tutoraggio, i corsi dell’Ordine dei Medici, delle società scientifiche o corsi FAD possano entrare in tale quota al fine di avere maggiore  flessibilità. Essendo “ all’oscuro” di questa pregressa  possibilità da anni adottata a Brescia la Direzione si riserva di dare una risposta al quesito posto.

Vengono poi trattati velocemente nelle varie:

  • Per quanto riguarda il G.C. 2019 (vaccinazioni) i dati non ufficiali forniti dicono che ATS ha raggiunto circa il 48% degli over 65 vaccinati ed a parere della Direzione questo obiettivo viene considerato un buon risultato per cui potrebbe (in teoria) esserci un po’ di elasticità nel garantire la parte legata all’obiettivo del singolo MMG anche se non avesse raggiunto il proprio target pieno. Certo non è il 55% previsto per cui la parte di indennità legata a tale obiettivo di ATS molto probabilmente potrebbe saltare ed essere rimessa sul tavolo per ulteriore progetto (come d’altronde da noi previsto a suo tempo).
  • Ho fatto presente poi l’assoluta inefficienza del SISS negli ultimi mesi che altera la prescrizione della ricetta dematerializzata.
  • Ho ricordato, al fine di porvi rimedio, le numerose dimissioni fatte da vari reparti con richiesta generica di ADI o cure palliative al MMG il quale diventa quindi un mero passacarte prescrittore di decisioni altrui.
  • Infine ho chiesto spiegazioni sul nuovo sistema di tutoraggio pre-laurea (entrerà in vigore a breve la laurea abilitante) presto gli studi del MMG degli studenti del 5/6 anno di Medicina manifestando le molteplici perplessità su questa richiesta peraltro non concordata mai ufficialmente. Non essendo presente alcun rappresentante dell’Ordine dei Medici non c’è stato chiarimento. Restiamo scettici su questa modalità di tutoraggio  così come concepita.
  • A conclusione è stato ribadito da ATS su richiesta delle OO.SS come i Piani Terapeutici dei vari farmaci vanno obbligatoriamente timbrati e firmati per essere considerati validi.
  • È stato chiesto infine dalla Direzione di far pervenire comunque alle Cure Primarie eventuali segnalazioni di difficoltà con i colleghi in uno spirito di “collaborazione “...

 

Dr. Franchino Martire

 




Allegati:


Links:





UMI - Unione Medici Italiani - P.Iva 03505850176 - C.F. 98082010178 - Tutti i diritti riservati - ©2020