UNIONE   MEDICI   ITALIANI

12/12/2019 - COMITATO AZIENDALE MEDICINA GENERALE ATS -BRESCIA
Importanti decisioni sulle vaccinazioni, CA ed altro


di


RELAZIONE DEL COMITATO AZIENDALE PER LA MG DEL 29.11.2019

 

Presenti i funzionari ATS  e i rappresentanti delle OO.SS (per UMI  Laudicina, Martire) per la trattazione dei seguenti punti all'ordine del giorno:

Vaccinazioni. Solo UMI solleva il problema legato alla colonna J del file di rendicontazione dei contatti con gli assistiti da vaccinare. In particolare si contesta la richiesta di compilazione di tale colonna per motivi di privacy. A tale scopo si informa ATS che è stata già inviata una segnalazione anche al Garante della privacy.

Il dr. Sileo concorda sulla nostra posizione e dispone l’immediato invio di una mail di chiarimento a tutti i colleghi interessati.

Prendiamo atto, come avrete già visto, che la mail è stata tempestivamente inviata lo stesso giorno!

Si riporta stralcio a beneficio di quanti non abbiano ancora controllato:

Gentili colleghi, 

con la presente vi comunichiamo che il file di rendicontazione dei contatti dei vostri assistiti per la sensibilizzazione alla vaccinazione, di cui alleghiamo un facsimile, deve essere compilato escludendo l'ultima colonna relativa al numero di telefono dell'assistito (colonna J, evidenziata in giallo). Terremo conto in fase di rendicontazione per l'avvenuto contatto, della modalità con cui questo si è verificato ovvero della colonna I (A cura del medico-Modalità di contatto con l'assistito) all'interno della quale vi chiediamo di segnalare la modalità del contatto selezionandola dal menù a tendina”.

 

RIEPILOGANDO: il file excel (Ass_over_65anni) va compilato riportando la data di contatto con l’assistito nella colonna H e la modalità di contatto secondo il menù a tendina della colonna I. La colonna J non va compilata. Ogni altra annotazione (per es. “rifiuta vaccinazione) può essere riportata nella colonna K. Inoltre anche nel modulo MAINF non va riportato il numero di telefono dell’assistito.

Per la tempistica di invio del file excel attendiamo disposizioni.

 

Passaggio organizzativo Servizio Continuità Assistenziale a COI.

Con DGR 373/2018  “Determinazione in merito alla gestione della Centrale Operativa Integrata (COI) in capo adAREU, per il coordinamento dei trasporti sanitari semplici (dializzati), dei trasporti sanitari e della centrale continuità assistenziale” il DG Welfare ha approvato il progetto presentato da AREU che prevede il completamento della COI attraverso l’estensione delle attività della ex C.O.C.A. per il Servizio di Continuità Assistenziale a tutti i cittadini lombardi.

L’avvio dell’attività su tutto il territorio regionale è previsto per il 15 gennaio 2020.

Semplificando si tratta di una centrale operativa, dotata di un numero unico (che in seguito diventerà nazionale), che, attraverso un operatore laico (cioè non sanitario ma adeguatamente formato), risponderà a tutte le chiamate degli utenti che saranno adeguatamente smistati alle varie sedi di riferimento. Cambierà l’applicativo informatico cha da SISCA diventerà EMMAWEB. Sono previsti corsi di addestramento per i MCA entro i primi dieci giorni di gennaio 2020. Alla nostra richiesta di retribuzione per l’impegno in codesti corsi ci è stato risposto che sarà a discrezione della nuova gestione.

Abbiamo espresso, su tutto l’argomento, non poche perplessità ma tanto è!

 

 Riqualificazione e sicurezza sedi di Continuità Assistenziale.

 ATS ha provveduto a valutare il problema con il supporto di tecnici individuando dei correttivi per ogni postazione: videocitofoni, allarme interno, salvavita tipo Beghelli. Si osserva che la soluzione va valutata sede per sede alla luce delle numerose tipologie presenti sul territorio (sedi in città, in periferia, in zone vicine a caserme, molto isolate).

Quanto prima tutti i nuovi arredi saranno trasferiti alle varie sedi di C.A. Si raccomanda a tutti i colleghi una maggiore attenzione nella gestione degli stessi.

Fondi Residui Aziendali – Governo Clinico 2012. Si concorda che il fondo del 2012 e del 2013 confluisca nel fondo residui del 2013.

Dr. F. Martire e dr. M. Laudicina




Allegati:


Links:





UMI - Unione Medici Italiani - P.Iva 03505850176 - C.F. 98082010178 - Tutti i diritti riservati - ©2020